Traduzioni giurate, asseverate cosa sono e come fare ?

 

 

traduccion-juridica-800x400.jpg

Quando un documento con valore legale viene tradotto, affinché possa mantenere la sua particolare valenza anche in un paese straniero, ha necessità di contenere un’attestazione del traduttore relativamente alla veridicità del testo tradotto.
Questa attestazione viene detta asseverazione o traduzione giurata. Solo attraverso l’asseverazione, quindi, il documento tradotto assume lo stesso valore legale di quello originale.

Traduzione giurata e traduzione certificata non sono la stessa cosa

Se un traduttore professionista esegue una traduzione, attesta anche la veridicità di quanto scritto e l’accuratezza del suo lavoro. Si tratta di una dichiarazione personale, un’assunzione di responsabilità sul testo tradotto in una lingua straniera. In questo caso si parla di traduzione certificata, ovvero di assunzione di responsabilità da parte del traduttore o dell’agenzia sul lavoro effettuato.

Nel caso di traduzioni di documenti legali quali titoli di studio, certificati anagrafici oppure certificazioni professionali, non vi è unicamente un dovere di precisione sul testo tradotto ma è necessario che tali documenti mantengano anche in un paese diverso dal proprio lo stesso valore a livello legale. A questo scopo è necessario asseverare il documento, o meglio dotarlo di una traduzione giurata. Il giuramento di una traduzione può essere reso davanti a un Cancelliere o a un Notaio.

Giurare una traduzione significa assumersene la responsabilità civile e penale.

Non esiste un albo dei traduttori in Italia.

Le associazioni di Categoria raggruppano i professionisti  come UNITALIA che rappresenta la categoria dei professionisti provenienti principalmente dalle SSML aderenti ad AUPIU.

verbale-trad1-1

 Per giurare una traduzione devo rivolgermi a un traduttore giurato? Ma  chi è il traduttore giurato?

Il traduttore giurato è colui che giura dinanzi a un funzionario giudiziario o notaio, assumendosi la responsabilità civile e penale, che quanto tradotto corrisponde a verità. Non deve essere necessariamente iscritto all’albo dei CTU né al Ruolo Periti Esperti della Camera di Commercio, però alcuni tribunali accettano esclusivamente traduttori iscritti all’albo dei CTU.

traduzioniGiurate

Non sempre è possibile affermare con certezza che chiunque può asseverare. In teoria sì, ma dipende da cosa assevera, innanzitutto la volontà di assumersi la responsabilità civile e penale di quanto tradotto e dai requisiti imposti dal tribunale stesso oppure dal paese di destinazione dei documenti.

Come avviene l’Asseveramento?

Il traduttore   deve recarsi  presso L’Ufficio Asseveramento Perizie e Traduzioni  del  Tribunale di Roma per asseverare la traduzione giurata.

L’Ufficio Asseveramento Perizie e Traduzioni  è all’interno del Tribunale Civile di Roma,  accessibile sia da Viale Giulio Cesare 52, sia da Via Damiata 2.

La stanza n. 302 si trova  al piano terra della Sezione 11°, adiacente alla Sala Avvocati.E’ possibile accedere al servizio tutti i giorni dal lunedì al venerdì 9,00 / 13,00. Bisogna  prenotare il servizio con il nominativo del traduttore nell’elenco affisso fuori la stanza n. 303, dalle ore 8.00 del mattino e attendere poi il proprio turno per i primi 40 posti assegnati all’utenza. Dalle 11,00 verrà affisso un successivo elenco, sempre di 40 utenze, fino alle ore 13,00, per un totale di 80 utenti al massimo per giornata.

 

Il servizio è aperto al pubblico ed è gratuito, bisogna però ottemperare al pagamento dei diritti di bollo da apporre sugli atti da aggiungere al  compenso da corrispondere al Traduttore , che sarà stato precedentemente concordato.

legal-translation-

DISPOSIZIONI PREVISTE PER GIURARE UNA TRADUZIONE 

1) il traduttore può presentare per il giuramento un massimo di 10 atti, poi bisognerà rimettersi in coda nella lista di prenotazione successiva.

2) I traduttori sono invitati a controllare, prima di presentare gli atti per la registrazione del cronologico, che siano stati assolti tutti gli adempimenti previsti dall’ufficio per l’allestimento degli atti da giurare, quali:

  • ciascun atto dovrà essere composto da: documento originale, traduzione e verbale di giuramento, rigorosamente spillati o rilegati;
  • l’atto dovrà riportare  la firma del traduttore a cavallo di ciascuna pagina della traduzione e tra la prima pagina della traduzione e l’atto originale. Dovrà firmare la acciata del documento tradotto, con la prima facciata della traduzione, ad eccezione della pagina che contiene il solo giuramento.
  • il Traduttore dovrà firmare l’atto al verbale di giuramento;
  • i diritti del Tribunale, ovvero le marche da bollo, dovranno essere applicate in numero di una dal valore di 16,00 € ogni 100 righe di testo della traduzione e potranno essere applicate sia alla fine dell’atto o in alto a destra sulle pagine tradotte.
  • Sono previsti casi di esenzioni dai diritti dell’imposta di bollo, in tutti quei casi espressamente citati dalle vigenti leggi.
  • Non si devono applicare le marche: adozione minori, richiesta borse di studio, cause di lavoro e previdenza, atti introduttivi di cause soggette al pagamento del “contributo unificato”, iscrizione scuola primaria e secondaria ed eventuali altre ipotesi, per le quali devono essere comunque trascritti sull’atto gli estremi della legge che prevede l’esenzione.

Il Cancelliere provvederà ad annullarle con il timbro del tribunale, iscrivendo l’atto ad un numero di coronologico progressivo, contenuto all’interno di un registro apposito e poi firmerà l’atto apponendo il proprio timbro a inchiostro, unitamente con il Traduttore.

 

La traduzione deve essere giurata personalmente dal Traduttore che si assume la responsabilità pronunciando e sottoscrivendo la formula di rito, “di aver bene e fedelmente adempiuto all’incarico affidatogli al solo scopo di far conoscere la verità”.

Il “VERBALE DI GIURAMEN TO da compilarsi a cura del traduttore, è disponibile online al sito:

1) su www.tribunale.roma.it    – Modulistica – Asseveramento perizie e traduzioni

o anche in formato cartaceo

2) presso l’ufficio, a richiesta

Nel caso in cui Traduttore sia cittadino proveniente da un paese non appartenente all’Unione Europea, deve aggiungere sul verbale di giuramento, oltre ai dati del documento di identità o riconoscimento, anche i dati del suo permesso di soggiorno da esibire in originale.

Relativamente alla redazione delle traduzioni giurate, l’Ufficio invita il traduttore ad osservare le seguenti indicazioni perentorie:

  • nel caso in cui venga omessa la traduzione di alcune parti del documento, il Traduttore dovrà specificare esattamente, prima della traduzione e nella stessa lingua, quali parti non sono state tradotte, introducendo la formula “Omissis” oppure “testo omesso”, ovviamente scritto nella lingua prevista per la traduzione.
  • i timbri contenuti nel documento da tradurre dovranno essere descritti e tradotti, come pure le firme: se poco chiari, andrà specificato con la dicitura “timbro illeggibile”, “firma illeggibile”, nella lingua della traduzione. Stesso vale per le foto e le marche da bollo eventualmente presenti nell’atto originale, che dovranno essere menzionate dal traduttore (es. foto dell’interessato”, “marca da ….);  Non è permesso riprodurre sulla traduzione giurata, loghi di carte intestate, timbri, firme, presenti sul documento originale. Non è consentito presentare una traduzione con riproduzione grafiche a colori presenti sul documento originale.
  • è  consentito  il  giuramento  di  atti  nominativamente  intestati  al  traduttore, salvo accettazione da  parte dell’ufficio o ente ricevente;
  • non è consentito tradurre da una lingua straniera ad un’altra lingua straniera: il traduttore dovrà comporre l’atto, nell’ordine:
  • documento in lingua straniera,
  • traduzione in lingua italiana + 1° giuramento,
  • traduzione nell’altra lingua straniera + 2° giuramento;
  • secondo le disposizioni del Tribunale, è consentito il giuramento di atti in fotocopia, previa conferma da parte del traduttore, che sarà tenuto a specificare sul verbale di giuramento se si tratta di documento ORIGINALE, in COPIA CONFORME, in FOTOCOPIA SEMPLICE.

Per eventuali  informazioni aggiuntive, vi invitiamo a scriverci e  a contattarci ai nostri recapiti .

Servizi traduzioni 

UNITALIAservizi