Traduzioni giurate, asseverate cosa sono e come fare ?

 

 

traduccion-juridica-800x400.jpg

Quando un documento con valore legale viene tradotto, affinché possa mantenere la sua particolare valenza anche in un paese straniero, ha necessità di contenere un’attestazione del traduttore relativamente alla veridicità del testo tradotto.
Questa attestazione viene detta asseverazione o traduzione giurata. Solo attraverso l’asseverazione, quindi, il documento tradotto assume lo stesso valore legale di quello originale.

Traduzione giurata e traduzione certificata non sono la stessa cosa

Se un traduttore professionista esegue una traduzione, attesta anche la veridicità di quanto scritto e l’accuratezza del suo lavoro. Si tratta di una dichiarazione personale, un’assunzione di responsabilità sul testo tradotto in una lingua straniera. In questo caso si parla di traduzione certificata, ovvero di assunzione di responsabilità da parte del traduttore o dell’agenzia sul lavoro effettuato.

Nel caso di traduzioni di documenti legali quali titoli di studio, certificati anagrafici oppure certificazioni professionali, non vi è unicamente un dovere di precisione sul testo tradotto ma è necessario che tali documenti mantengano anche in un paese diverso dal proprio lo stesso valore a livello legale. A questo scopo è necessario asseverare il documento, o meglio dotarlo di una traduzione giurata. Il giuramento di una traduzione può essere reso davanti a un Cancelliere o a un Notaio.

Giurare una traduzione significa assumersene la responsabilità civile e penale.

Non esiste un albo dei traduttori in Italia.

Le associazioni di Categoria raggruppano i professionisti  come UNITALIA che rappresenta la categoria dei professionisti provenienti principalmente dalle SSML aderenti ad AUPIU.

verbale-trad1-1

 Per giurare una traduzione devo rivolgermi a un traduttore giurato? Ma  chi è il traduttore giurato?

Il traduttore giurato è colui che giura dinanzi a un funzionario giudiziario o notaio, assumendosi la responsabilità civile e penale, che quanto tradotto corrisponde a verità. Non deve essere necessariamente iscritto all’albo dei CTU né al Ruolo Periti Esperti della Camera di Commercio, però alcuni tribunali accettano esclusivamente traduttori iscritti all’albo dei CTU.

traduzioniGiurate

Non sempre è possibile affermare con certezza che chiunque può asseverare. In teoria sì, ma dipende da cosa assevera, innanzitutto la volontà di assumersi la responsabilità civile e penale di quanto tradotto e dai requisiti imposti dal tribunale stesso oppure dal paese di destinazione dei documenti.

Come avviene l’Asseveramento?

Il traduttore   deve recarsi  presso L’Ufficio Asseveramento Perizie e Traduzioni  del  Tribunale di Roma per asseverare la traduzione giurata.

L’Ufficio Asseveramento Perizie e Traduzioni  è all’interno del Tribunale Civile di Roma,  accessibile sia da Viale Giulio Cesare 52, sia da Via Damiata 2.

La stanza n. 302 si trova  al piano terra della Sezione 11°, adiacente alla Sala Avvocati.E’ possibile accedere al servizio tutti i giorni dal lunedì al venerdì 9,00 / 13,00. Bisogna  prenotare il servizio con il nominativo del traduttore nell’elenco affisso fuori la stanza n. 303, dalle ore 8.00 del mattino e attendere poi il proprio turno per i primi 40 posti assegnati all’utenza. Dalle 11,00 verrà affisso un successivo elenco, sempre di 40 utenze, fino alle ore 13,00, per un totale di 80 utenti al massimo per giornata.

 

Il servizio è aperto al pubblico ed è gratuito, bisogna però ottemperare al pagamento dei diritti di bollo da apporre sugli atti da aggiungere al  compenso da corrispondere al Traduttore , che sarà stato precedentemente concordato.

legal-translation-

DISPOSIZIONI PREVISTE PER GIURARE UNA TRADUZIONE 

1) il traduttore può presentare per il giuramento un massimo di 10 atti, poi bisognerà rimettersi in coda nella lista di prenotazione successiva.

2) I traduttori sono invitati a controllare, prima di presentare gli atti per la registrazione del cronologico, che siano stati assolti tutti gli adempimenti previsti dall’ufficio per l’allestimento degli atti da giurare, quali:

  • ciascun atto dovrà essere composto da: documento originale, traduzione e verbale di giuramento, rigorosamente spillati o rilegati;
  • l’atto dovrà riportare  la firma del traduttore a cavallo di ciascuna pagina della traduzione e tra la prima pagina della traduzione e l’atto originale. Dovrà firmare la acciata del documento tradotto, con la prima facciata della traduzione, ad eccezione della pagina che contiene il solo giuramento.
  • il Traduttore dovrà firmare l’atto al verbale di giuramento;
  • i diritti del Tribunale, ovvero le marche da bollo, dovranno essere applicate in numero di una dal valore di 16,00 € ogni 100 righe di testo della traduzione e potranno essere applicate sia alla fine dell’atto o in alto a destra sulle pagine tradotte.
  • Sono previsti casi di esenzioni dai diritti dell’imposta di bollo, in tutti quei casi espressamente citati dalle vigenti leggi.
  • Non si devono applicare le marche: adozione minori, richiesta borse di studio, cause di lavoro e previdenza, atti introduttivi di cause soggette al pagamento del “contributo unificato”, iscrizione scuola primaria e secondaria ed eventuali altre ipotesi, per le quali devono essere comunque trascritti sull’atto gli estremi della legge che prevede l’esenzione.

Il Cancelliere provvederà ad annullarle con il timbro del tribunale, iscrivendo l’atto ad un numero di coronologico progressivo, contenuto all’interno di un registro apposito e poi firmerà l’atto apponendo il proprio timbro a inchiostro, unitamente con il Traduttore.

 

La traduzione deve essere giurata personalmente dal Traduttore che si assume la responsabilità pronunciando e sottoscrivendo la formula di rito, “di aver bene e fedelmente adempiuto all’incarico affidatogli al solo scopo di far conoscere la verità”.

Il “VERBALE DI GIURAMEN TO da compilarsi a cura del traduttore, è disponibile online al sito:

1) su www.tribunale.roma.it    – Modulistica – Asseveramento perizie e traduzioni

o anche in formato cartaceo

2) presso l’ufficio, a richiesta

Nel caso in cui Traduttore sia cittadino proveniente da un paese non appartenente all’Unione Europea, deve aggiungere sul verbale di giuramento, oltre ai dati del documento di identità o riconoscimento, anche i dati del suo permesso di soggiorno da esibire in originale.

Relativamente alla redazione delle traduzioni giurate, l’Ufficio invita il traduttore ad osservare le seguenti indicazioni perentorie:

  • nel caso in cui venga omessa la traduzione di alcune parti del documento, il Traduttore dovrà specificare esattamente, prima della traduzione e nella stessa lingua, quali parti non sono state tradotte, introducendo la formula “Omissis” oppure “testo omesso”, ovviamente scritto nella lingua prevista per la traduzione.
  • i timbri contenuti nel documento da tradurre dovranno essere descritti e tradotti, come pure le firme: se poco chiari, andrà specificato con la dicitura “timbro illeggibile”, “firma illeggibile”, nella lingua della traduzione. Stesso vale per le foto e le marche da bollo eventualmente presenti nell’atto originale, che dovranno essere menzionate dal traduttore (es. foto dell’interessato”, “marca da ….);  Non è permesso riprodurre sulla traduzione giurata, loghi di carte intestate, timbri, firme, presenti sul documento originale. Non è consentito presentare una traduzione con riproduzione grafiche a colori presenti sul documento originale.
  • è  consentito  il  giuramento  di  atti  nominativamente  intestati  al  traduttore, salvo accettazione da  parte dell’ufficio o ente ricevente;
  • non è consentito tradurre da una lingua straniera ad un’altra lingua straniera: il traduttore dovrà comporre l’atto, nell’ordine:
  • documento in lingua straniera,
  • traduzione in lingua italiana + 1° giuramento,
  • traduzione nell’altra lingua straniera + 2° giuramento;
  • secondo le disposizioni del Tribunale, è consentito il giuramento di atti in fotocopia, previa conferma da parte del traduttore, che sarà tenuto a specificare sul verbale di giuramento se si tratta di documento ORIGINALE, in COPIA CONFORME, in FOTOCOPIA SEMPLICE.

Per eventuali  informazioni aggiuntive, vi invitiamo a scriverci e  a contattarci ai nostri recapiti .

Servizi traduzioni 

UNITALIAservizi

Master in interpretazione simultanea on line

Obiettivo del corso:

Il master in Interpretazione Simultanea mira a rispondere a puntuali necessità di formazione di interpreti di conferenza. I partecipanti al Master saranno in grado di operare con piena padronanza della tecnica e dell’etica professionale, fornendo servizi di interpretariato simultaneo. L’orizzonte professionale di riferimento sono: l’Unione Europea, gli scambi internazionali.

DESTINATARI 

Candidati in possesso di un diploma di laurea triennale (nuovo ordinamento), di laurea quadriennale (vecchio ordinamento) o di laurea specialistica, indipendentemente dalla facoltà di provenienza, conseguito in un’Università degli Studi o in un altro Istituto Superiore equiparato, o di un altro titolo equivalente conseguito presso un’altra Università o Scuole per Mediatori Linguistici.

LINGUE

 

Il Master prevede la frequenza di una lingue straniera attivata tra :inglese ,francese, tedesco, spagnolo. arabo, cinese,russo e portoghese. A richiesta possono essere attivate altre lingue .

E’ possibile partecipare con più lingue tra quelle sopra indicate .

Attività formative di base

Tutte le lezioni del Master sono improntate su simulazioni di servizi di interpretazione  simultanea e si svolgono in laboratorio linguistico a distanza. Il materiale didattico delle esercitazioni e’ costantemente aggiornato e ricalca i settori maggiormente utilizzati dai servizi effettivamente svolti dai docenti/interpreti della Associazione UNITALIA e dalle SSML aderenti ad  AUPIU.
A richiesta dei partecipanti potranno essere organizzate esercitazioni pratiche in presenza.

Attività formative caratterizzanti

 

Modulo 1: Introduzione all’interpretariato di conferenza

Modulo 2: Linguaggi settoriali

Modulo 3: Interpretazione simultanea

Modulo 4: Consolidamento

Modulo 5: Teoria e tecniche della professione di interprete

Materiali Didattici

Ai partecipanti sarà fornito il seguente materiale didattico:

  • File audio per esercitazioni ;
  • Materiali e presentazioni a supporto dell’interpretazione;
  • Glossari;
  • Bibliografia specifica e siti web utili per mantenere l’allenamento

 

Stage e Project Work
I partecipanti potranno svolgere un lavoro “sul campo” nell’ambito di un tirocinio presso un’azienda partner all’iniziativa sotto la guida di un referente  tutor.
L’attività di tirocinio sarà funzionale alla preparazione di un project work che verrà presentato alla prova finale valida ai fini del conseguimento del titolo di raggiunta professionalità .

Prova finale

Al termine del percorso didattico è prevista una prova finale.

Procedura iscrizione master e corsi on line

 

Master in interpretazione consecutiva on line

consecutive interpreting

Obiettivi

Il Master ha l’obiettivo di fornire conoscenze linguistiche,culturali  professionali settoriali e approfondite riguardo alla lingua scelt6a dal corsista, soffermandosi in particolare sui linguaggi settoriali e esercitando al contempo le competenze tecnico-specialistiche relative all’interpretazione  consecutiva.

Al termine del percorso i partecipanti potranno operare in aziende private, istituzioni o organizzazioni internazionali e diventare professionisti del settore.La figura dell’interprete di conferenza  in consecutiva  rappresenta il primo obiettivo per molti laureati in Lingue e mediazione linguistica che spesso non può essere raggiunto con una formazione tipicamente universitaria  . Ad oggi, manca  la formazione di una figura così complessa che può avvenire solo in un centro congressuale con docenti professionisti interpreti di conferenza . Il Master avrà come obiettivo di sviluppare, mediante un percorso  costituito da  esercitazioni pratiche, la tecnica consecutiva  nella lingua scelta.
L’approccio, estremamente pratico e continuo, punta a sviluppare una solida capacità di interpretare testi di varia natura  coadiuvato da un’ eccellente preparazione linguistica con  tecniche adeguate al contesto  di lavoro.
Data la specificità del Master,  verranno insegnate non solo tecniche di traduzione  consecutiva, ovvero quelle richieste nei contesti  congressuali , diplomatici e forense, ma anche tecniche di comunicazione, codici comportamentali, stili diplomatici fondamentali per chiunque intenda inserirsi in ambito  internazionale .

DESTINATARI 

Il Corso è rivolto a neo-laureati, professionisti e giovani interpreti con ottime competenze nella lingua  e con una minima conoscenza delle principali tecniche di interpretazione.

Possono partecipare al Master coloro i quali siano in possesso di una laurea triennale, magistrale o vecchio ordinamento e candidati privi di titolo con ottime conoscenze linguistiche.

 

LINGUE

Le lingue del master sono :

Inglese, Francese, Spagnolo, Tedesco e qualsiasi altra lingua attivabile secondo le richieste perventute.


Attività formative di base

  • Lingua  italiana , dizione ,public speaking
  • English/ French/Spanish/ German  etc.,for business , communication, finance, medicine, environment , international and legal studies.

Attività formative caratterizzanti

  • Lingua e traduzione con linguaggi settoriali – lingua italiana  verso lingua straniera (interpretazione consecutiva)
  • Lingua e traduzione con linguaggi settoriali–  lingua straniera verso lingua italiana (interpretazione consecutiva)
  • Organizzazioni internazionali
  • Linguaggi settoriali
  • Tecniche di memorizzazione e presa appunti.
  • Il Corso intende altresì rafforzare le competenze linguistiche e culturali di cui ogni interprete deve disporre per svolgere con successo il suo lavoro.

    Materiali Didattici

    Ai partecipanti sarà fornito il seguente materiale didattico:

    • File audio per esercitazioni ;
    • Materiali e presentazioni a supporto dell’interpretazione;
    • Glossari;
    • Bibliografia specifica e siti web utili per mantenere l’allenamento

      Parte conclusiva del Master
      Verifiche Finali on line

     

Master in traduzione/ interpretazione settoriale online

Obiettivi:

La conoscenza approfondita di specifici linguaggi settoriali in materie di interesse internazionale in ambiti economici, giuridici, politici, scientifici e turistici, in una o più lingue straniere, rappresenta un ottimo biglietto da visita   per carriere professionali ad altissimo livello in contesti internazionali. Gli ambiti di occupazione in Italia e all’estero sono molteplici e vanno dalle istituzioni dell’Unione Europea, alle istituzioni italiane, agli uffici per gli scambi internazionali, alle aziende multinazionali, alle agenzie per l’organizzazione di grandi eventi, di convegni e di congressi,  agli enti pubblici e privati dei settori scientifici, accademici e culturali, alle associazioni e società internazionali, alle agenzie operanti nell’ambito della comunicazione, del marketing e del turismo, alle agenzie di stampa estera, alle amministrazioni locali, agli uffici di relazioni internazionali, alla pubblica amministrazione, agli enti preposti per il governo, agli enti preposti per la gestione pubblica, alle rappresentanze diplomatiche.

Il Master Professionale   mira a rispondere a precise necessità di formazione di traduttori/interpreti  che desiderano specializzarsi nella lingua di lavoro desiderata. I corsisti del Master saranno in grado di operare con piena padronanza della tecnica e dell’etica professionale, per servizi di : traduzione/interpretazione nei settori più richiesti dal mercato economico, politico, turistico, giuridico e scientifico.

Destinatari


Il Master Professionale è riservato a coloro i quali abbiano una laurea quadriennale vecchio ordinamento; una laurea di 1° livello conseguita in un paese comunitario o un titolo di studio equipollente con una conoscenza avanzata della lingua (livello minimo richiesto: B2 -framework europeo-). Il master si rivolge, inoltre, a professionisti del settore per la riqualificazione e l’aggiornamento. La prova di ingresso si svolgerà previo appuntamento online con il responsabile orientamento Master On Line  presso le risorse offerte dalla Piattaforma della sede scelta da UNITALIA tra le sedi  SSML aderenti AUPIU.

Metodo Didattico

Le lezioni  prevedono lezioni con esercitazioni pratiche on line sui maggiori linguaggi settoriali con traduzioni / interpretazioni da e verso la lingua straniera  e  si svolgeranno completamente on line.

 

Procedura iscrizione master e corsi on line

Stage e tirocini

Parte integrante delle lezioni  sono i tirocini on the job. I tirocini rappresentano un momento  di verifica delle capacità acquisite nonché l’opportunità di costruire reti di contatti in seno al mondo lavorativo. Ad UNITALIA e  ad AUPIU si rivolgono Enti, Istituzioni, Imprese per ricerca di personale nonché per l’aggiornamento professionale delle proprie risorse umane e per l’organizzazione di congressi,convegni e traduzioni.  International Campus è il partner che si occupa del training dei tirocinanti e dell’inserimento delle nuove risorse umane.

Parte conclusiva del Master
Verifiche Finali on line

Mediazione linguistica interculturale

Mediazione linguistica  interculturale

cropped-foto_home.jpg

Il Mediatore Linguistico, figura emergente nel panorama occupazionale, è una figura professionale che svolge attività di mediazione tra persone e i servizi dei vari paesi stranieri, con lo scopo di facilitare una comunicazione e una comprensione reciproca. Si distingue sia dal traduttore, perché non tratta solo la traduzione del testo scritto, pur contemplandola nella propria attività, sia dall’interprete, perché si avvale dell’utilizzo di apparecchiature tecniche necessarie per l’interpretazione congressuale, pur essendo in grado di gestire la traduzione orale in gruppi più ristretti di persone con le tecniche dell’interpretazione consecutiva, della trattativa e dello chuchotage (tipo di interpretazione simile alla simultanea ma senza l’ausilio di microfoni o cabine).

La mediazione linguistica- interculturale  non si occupa solo di intermediazione linguistica, ma consiste nel cercare di rimuovere gli ostacoli che si creano nella comunicazione, per favorire lo scambio e la comunicazione tra persone che vengono da diversi paesi.

 

La figura professionale del mediatore linguistico- interculturale  viene utilizzata in diversi settori lavorativi della nostra società (scuole, strutture sanitarie, carceri ecc.). Una delle caratteristiche fondamentali di questa professione è saper essere al di sopra della parti e garantire un dialogo su base paritaria, nel rispetto delle differenze reciproche. Il mediatore è anche interprete e traduttore, ma ciò che garantisce la buona riuscita della mediazione è il dialogo, la capacità di saper creare un ponte tra culture.

Il successo dell’ intervento è la sua capacità e la necessità di essere un esperto della comunicazione.

 

La preparazione del Mediatore Linguistico è dunque bilanciata e unisce aspetti più prettamente teorici a cognizioni tecniche e linguistiche. Figura professionale in grado di svolgere la funzione di mediazione linguistica e soprattutto di orientamento culturale. Il suo compito è quello di decodificare valori, modi di pensare e di interpretare il mondo, comportamenti e stili di vita. Il mediatore utilizza le proprie conoscenze linguistiche e culturali e la propria capacità relazionale ed empatica per meglio interpretare ed esprimere le caratteristiche e i bisogni degli stranieri e non: si pone da “ponte” tra gli immigrati stranieri e i servizi e/o popolazione del Paese di accoglienza. Il mediatore linguistico, quindi, non è solo un interprete che traduce da una lingua ad un’altra, ma esercita una funzione di orientamento culturale nei confronti degli immigrati, per favorire la loro completa integrazione.

 

Come si diventa traduttori e interpreti

cropped-business_people

Parlare bene una lingua  straniera non significa automaticamente saper tradurre da e verso quella lingua. Questa abilità diventa possibile quando  la competenza linguistica è di grado intermedio avanzato ( su un livello superiore al B2 rispetto alla scala dei livelli comuni di riferimento), inoltre si deve anche possedere una buona padronanza della propria lingua madre e una particolare attitudine  alla traduzione. Tutti i collaboratori  aderenti ad UNITALIA hanno alle spalle un certo percorso di formazione o una consolidata esperienza lavorativa in questo ambito specifico.

Nel corso degli anni,  sono state numerose le candidature provenienti da contesti di studio e di lavoro diversi da quello in cui operiamo, perché nell’immaginario comune tradurre è una prerogativa di chiunque studi o apprezzi una o più lingue straniere o magari abbia vissuto all’estero per qualche tempo. Questo tipo di tendenza, soprattutto nelle traduzione, evidenzia quanto ancora sconosciuto e sottovalutato sia il nostro settore.

Dove si studia  per diventare traduttori o interpreti?

In Italia come all’estero l’offerta è ormai molto ampia, bisogna prima decidere dove frequentare un corso e candidarsi per il test d’accesso.

Le Scuole per Interpreti e Traduttori ( oggi chiamate SSML Scuole superiori per mediatori linguistici) prevedono un esame che attesti la preparazione linguistica nella prima (e seconda) lingua straniera e nella lingua madre. Storicamente, le scuole più prestigiose in Italia sono quelle storiche oggi aderenti ad AUPIU .  Differiscono  molto dalle Università e rilasciano un titolo equipollente  con decreto MIUR e sono istituti  di livello universitario  con titoli rivolti alle professioni dell’interpretariato e della traduzione.I più importanti istituti fanno parte della AUPIU, la prestigiosa associazione internazionale che riunisce le migliori università e istituti  per traduttori e interpreti del mondo, nonché della Associazione di categoria professionale UNITALIA creata  appositamente per garantire e tutelare le Professioni dei laureati delle SSML e grarantire aggiornamento professionale a tutti gli iscritti.

Qui l’esperienza di eccellenza nella formazione di interpreti e traduttori è radicata nella storia delle Scuole Superiori per Mediatori Linguistici  ( già Scuole per interpreti e traduttori) con un corpo docente composto di interpreti e traduttori professionisti capaci di  far esercitare  gli studenti in cabine e in situazioni reali di professione. L’offerta didattica è fortemente internazionale, grazie alla convenzione con numerose università Europee ed internazionali (come il corso estivo appositamente costruito con la prestigiosa City University di Londra ) e una collaborazione permanente con la Associazione UNITALIA che aderisce a Confassociazione .


UNITALIA  non può non menzionare in questa sede  gli  istituti  di universitari aderenti ad AUPIU con cui ha collaborato negli anni nell’ambito di stage, seminari e conferenze, e a cui resta legata da un affetto speciale.

Concludiamo infine con un consiglio a tutti  coloro che desiderano studiare all’estero , assicuratevi che l’università straniera in cui scegliete di studiare traduzione o interpretazione abbia tra le lingue di lavoro e, possibilmente, di arrivo, la vostra lingua madre. Questo è importante non solo per arricchire le vostre competenze linguistiche e lessicali in italiano ma anche ai fini del riconoscimento del vostro impegno da parte delle aziende che attribuiscono molta importanza al fatto di poter contare su professionisti qualificati e di madrelingua.

Contatti

Presidenza :    bisirri@ssit.it

 

 

 

 

 

 

 

Le professioni di interprete e traduttore,mediatore linguistico,adattatore servizi audiovisivi

Interprete e traduttore, mediatore linguistico adattatore servizi audiovisivi ed altro…
Quanta confusione si ha quando si parla delle professioni di interprete e traduttore. Spesso si confondono .
I professionisti devono possedere titoli di studio ben precisi, di livello universitario, ma non possono essere confusi con quelli universitari in lingue e letterature straniere che danno ottimi profili culturali non pratici per svolgere queste professioni. All’interno della categoria di interprete e traduttore è possibile riconoscere diversi profili e per coloro che hanno un titolo di Diploma di Mediatore linguistico rilasciato dalle SSML già Scuole superiori per interpreti e traduttori sono competenze curriculari, da poter presentare come competenze reali.
– Traduttori tecnico-scientifici
– Traduttori per l’editoria
– Traduttori-adattatori
– Interpreti di conferenza
– Interpreti di trattativa.

-Mediatori linguistici e culturali

-Traduttori adattatori servizi audiovisivi

 

Interprete e traduttore. Due professioni da svolgere in contemporanea dal professionista formato dalle SSML migliori. Chi le esercita sa che deve lavorare continuamente sotto pressione, dev’essere preciso, rapido, capace di adeguarsi agli argomenti e ai linguaggi più disparati. Anche quando riceve incarichi urgenti, non ha il tempo di meditare su ogni termine, per essere fedele all’originale sia nel linguaggio, sia nello stile, deve poterlo fare sempre sotto pressione e in tempi molto rapidi.
Di solito deve essere specializzato e conosce profondamente la materia o il genere letterario che è abituato a tradurre. Anche le tecniche di lavoro sono diverse. In entrambi i casi dell’Interprete e del Traduttore esistono tecniche e studi specifici che si apprendono a scuola e si perfezionano solo con la pratica già iniziata a scuola e perfezionata con i tirocini.
L’interprete di conferenza (o «parlamentare») deve saper lavorare in cabina di simultanea oppure in consecutiva, traducendo brani di discorso dopo aver preso appunti con un sistema personale di simboli e abbreviazioni.
Talvolta può essere chiamato a effettuare il servizio di interpretariato in chuchotage: una simultanea sussurrata all’orecchio dell’ascoltatore. Gli interpreti di trattativa, per esempio, a differenza di quelli di conferenza, sono necessariamente di parte. E non di rado hanno un peso determinante per l’esito del negoziato.
Traduttori e interpreti lavorano oggi da e verso la propria lingua madre, partendo da una o più lingue straniere. Presso le SSML il livello della prima lingua è sempre CI ,C2 mentre una seconda lingua raggiunge un livello B2,C1. Gli studenti entrano con un livello di competenze linguistico B1,B2per la prima lingua e minimo A2 per la seconda lingua.

Interpreting
REQUISITI
Chi desidera diventare interprete e traduttore, mediatore linguistico, traduttore ed adattatore per i servizi dell’audiovisivo non deve limitarsi a studiare le lingue. Occorrono buona cultura di base e perfetta padronanza delle tecniche di traduzione o di interpretariato e una grande cultura nonchè creatività.
Un buon professionista deve andare all’estero per perfezionare le lingue e conoscere usi, costumi e mentalità e deve specializzarsi in diversi linguaggi tecnico/ settoriali.
Deve tenersi aggiornato su tecniche e terminologie, esere competente in informatica applicata, conoscere bene i Social Media per usarli con competenze professionali e acquisire esperienza attraverso una lunga gavetta.

interpreti e traduttori
FORMAZIONE
La formazione universitaria in interpretariato o in traduzione si può conseguire in molti atenei italiani, tra cui a Trieste e a Forlì .
La formazione universitari tuttavia risulta molto culturale non professionalizzante per diversi motivi giuridici e legislativi : non vengono divisi in classi di 25 come nelle SSML non hanno l’obbligo di frequenza e non hanno molti tirocini e ore di laboratorio. Inoltre iniziano l’interpretariato e la traduzione solo nella magistrale e questo rende quasi impossibile la formazione visto che l’interpretariato, ma anche la traduzione deve diventare uno competenza con molte ore di pratica alle spalle.

Tra le scuole private riconosciute dal MIUR le migliori, sono a numero chiuso, hanno attrezzature tecniche moderne e insegnanti che praticano la professione.

Corsi di aggiornamento a prezzo «politico» sono organizzati dalle sezioni regionali dell’UNITALIA associazione delle SSML che fanno parte dell’AUPIU.

aupiu
Si possono effettuare anche stage presso la Commissione europea: per maggiori informazioni, visitare il sito http://ec.europa.eu/italia.

Interpreti e traduttori: UNITALIA l’associazione degli interpreti e traduttori

                                                                                  cropped-cropped-cropped-cropped-cropped-foto_home.jpg

Unitalia  è l’assoociazione che si occupa dell’inserimento nel mondo del lavoro e delle professioni dei laureati presso le SSML  .Unitalia si occupa anche di congressi, di interpretariato e traduzioni offrendo i migliori servizi e professionisti del settore iscritti alla nostra associazione.

Già durante gli studi per i più dotati e subito dopo per gli altri frequentanti delle SSML si apre l’universo:
Unitalia

Una realtà professionale delle SSML, nata dall’esperienza ultra ventennale delle SSML e con alle spalle un buon numero di successi professionali. Clienti come la Camera dei Deputati, il Senato, diverse ONG ed aziende di organizzazione congressuale, oltre a Ministeri ed Enti pubblici, si sono serviti degli interpreti e traduttori Unitalia con soddisfazione.
Ogni anno le richieste ad Unitalia aumentano con grande orgoglio dello staff e degli iscritti che partecipano, oltre che alla formazione, anche della vita professionale e del fermento lavorativo che circonda la nostra Associazione.
L’impegno, la serietà e la grande motivazione sono i requisiti fondamentali per accedere alle opportunità Unitalia, che spaziano da stage, a servizi gratuiti di traduzione ed interpretariato per ONLUS, fino alla partecipazione a grandi eventi ed all’inserimento nella giostra più prestigiosa: l’interpretariato di conferenza e la traduzione  scientifica ed editoriale.
Un’opportunità per molti, un trampolino per tutti coloro che vogliono davvero entrare dalla porta principale della professionalità linguistica. Un servizio Unitalia &SSML per tutti coloro che amano veramente inserirsi nel mondo del lavoro.

p009_0_01_1

Associazione Interpreti e Traduttori: UNITALIA Perchè Scegliere Noi

Perche’ scegliere noi?

Perché siamo uno staff che lavora con professionalità ed estrema precisione, perché siamo sempre attenti alle esigenze del cliente e concordiamo con lui il lavoro da eseguire, perché offriamo le tariffe più competitive del mercato e perché siamo orgogliosi di affermare che la qualità è il nostro punto di forza!

 

Le principali ragioni per le quali i clienti scelgono Unitalia sono dovute all’elevata accuratezza, velocità e prezzi competitivi. Potete sentirvi tranquilli consegnando le traduzioni a Unitalia. Potete essere sicuri che ogni parte del Vostro progetto sarà realizzato con professionalità e nel pieno rispetto della privacy.

I dati raccolti, nel rispetto della Legge 675/96 sulla tutela dei dati personali saranno utilizzati esclusivamente da Unitalia senza l’intervento di terzi nel trattamento degli stessi. Tutti i nostri traduttori sottoscrivono accordi di riservatezza a tutela del cliente. Tutte le traduzioni sono eseguite nel più rigoroso rispetto della riservatezza e del segreto professionale.
Il nostro scopo principale è di stabilire con i nostri clienti rapporti di collaborazione a lungo termine, diventando parte integrale della loro espansione internazionale. Vi aiuteremo a realizzare i Vostri obiettivi sul mercato locale, nazionale ed internazionale, assicurando traduzioni di alta qualità e professionalità per tutte le Vostre necessità di comunicazione.

Vi aiuteremo a superare la barriera linguistica, esponendo il Vostro messaggio in modo preciso e renderà la comunicazione più facile.

Traduciamo documenti da e in tutte le lingue incluse Bulgaro, Ceco, Danese, Estone, Finlandese, Francese, Greco, Inglese, Irlandese, Lettone, Lituano, Olandese, Polacco, Portoghese, Rumeno, Slovacco, Sloveno, Spagnolo, Svedese, Tedesco, Ungherese, Albanese, Bielorusso, Croato, Norvegese, Russo, Serbo, Turco, Ucraino, Cinese, Coreano, Giapponese, Arabo, Ebraico

Ci avvaliamo di traduttori e revisori madrelingua nel campo delle traduzioni tecniche, informatiche, finanziarie, legali, editoriali e pubblicitarie.

Scegli i nostri servizi!